Quando Giovanni Boccaccio nel Decameron scrisse di Certaldo, la sua città natale, “…quantunque picciol sia, già di nobili uomini e d’agiati fu abitato”, mai avrebbe pensato che dopo qualche secolo quella cittadina di impianto medievale, adagiata su un’altura ricoperta di cerri, una delle dolci e scenografiche colline della Val d’Elsa in Toscana, sarebbe diventata centro di scambi internazionali con la città giapponese di Kanra, nella prefettura di Gunma.

La città di Kanra, a 100 km a nord di Tokyo, è stata fondata 60 anni fa dalla fusione di più comuni, ma le sue antiche origini risalgono al Paleolitico e durante il periodo Edo nella zona c’era un grande centro di produzione serica. È un luogo dove si trova armonia, pace e prosperità anche grazie alla presenza di giardini che rendono il paesaggio incantato.

Kanra, area archeologica del castello

Il 20 ottobre del 1983, dopo la partecipazione ad un evento internazionale a Kanra da parte di un rappresentante di Certaldo e successivi dialoghi fra le amministrazioni, fu firmato il patto di gemellaggio nel Palazzo Pretorio di Certaldo.

Dall’inizio del gemellaggio ad oggi varie sono state le occasioni di incontro tra le due comunità: sono state 10 le delegazioni di giovani certaldesi che si sono recate in Giappone e 17 quelle giapponesi che hanno visitato Certaldo. Ogni due anni viene inviato un gruppo di formazione per aiutare gli studenti, e quindi le generazioni future, ad acquisire il significato della cooperazione internazionale e degli scambi fra città gemelle. Se un chicco di grano seminato viene coltivato con cura porterà buoni e abbondanti frutti. Questa convinzione, che ha sempre animato i rispettivi rappresentanti delle due città, è alla base del gemellaggio che è stato rinnovato nell’ottobre del 2013 davanti ai rappresentanti dell’Ambasciata del Giappone in Italia.
Certaldo ha ricevuto in dono dalla città di Kanra una sala da tè. L’artista giapponese, italiano di adozione, Hidetoshi Nagasawa, ha ideato un hortus conclusus di sapore orientale all’interno del giardino del Palazzo Pretorio, creando così un dialogo perfetto tra Oriente e Occidente. Nel giardino si trova un ciliegio ornamentale collocato tra alcuni muretti e alcune piccole colline. Un piccolo selciato porta alla Casa del tè in legno.

Certaldo, Foto da SiViaggia.it

A Kanra le atmosfere toscane si possono rivivere all’interno del Michi-no Eki, una rivendita diretta di prodotti toscani, principalmente vino e olio, in un ambiente illuminato con bottiglie di vino, dove il 20 di ogni mese si celebra il Wine Day. E ancora, nella pizzeria del posto, il cui forno è decorato con piastrelle artistiche realizzate a Certaldo recanti gli stemmi dei due comuni, lavora un pizzaiolo formatosi proprio a Certaldo. Nell’autunno del 2019 l’Associazione per gli scambi Interculturali di Certaldo ha indetto una call alla ricerca di un cuoco toscano interessato a trascorrere un periodo di lavoro in Giappone, a Kanra, per insegnare piatti e ricette della tradizione toscana agli chef del Ristorante Pretorio e ricevere in cambio informazioni sulla cucina giapponese.
Forte è la presenza di delegazioni in occasione di eventi nei rispettivi Paesi: in occasione del 35° anniversario della firma del gemellaggio alcuni artisti hanno preso parte a Certaldo a Mercantia, il festival di spettacoli di strada, mentre a Kanra si è tenuta una mostra sul Boccaccio.
Nel 2015 a sancire ulteriormente questo legame, Miyoko Inaba, residente a Certaldo da alcuni anni, è entrata a far parte dell’Associazione per gli scambi culturali della città di Certaldo ed è stata nominata rappresentante all’estero della città di Kanra.
Sentimenti di amicizia, di pace e scambio culturale animano da sempre i rapporti fra le due città che guardano al futuro fiduciose di poter dare il loro contributo per l’affermazione della pace tra I popoli.

Certaldo – Kanramachi
20 ottobre 1983

Certaldo

Kanra

Regione Toscana

Prefettura di Gunma
Clima oceanico e mediterraneo

Estati calde e umide e inverni freddi

Da visitare:
Centro storico
Casa-Museo di Boccaccio
Chiesa dei SS. Michele e Jacopo

Da visitare:
Castello di Obata
Rakusan-en
Konnyaku Park

Da assaggiare:
Marmellata di cipolle
Zuppa di cipolla “vernina”

Da assaggiare:
Todoroku Miso
Konnyaku

di Floriana Maci e Yukari Tsuchida

Siti Web:
www.comune.certaldo.fi.it
www.town.kanra.gunma.jp
www.scambiculturalicertaldo.it